.
Annunci online

socialmediapress

Alta Badia Orienteering: Raggiunto l’obiettivo di 800 orientisti al “Trofeo delle Regioni”

diario 14/9/2012

Raggiunto l’obiettivo di 800 orientisti al “Trofeo delle Regioni”, l’evento denominato "AltabadiaOrienteering" organizzato da Alta Badia Events con la collaborazione tecnica dell’Associazione IKP Prato che aprirà “i lavori” giovedì 13 settembre a Corvara in Badia (Bolzano) e valevole per il “World Event Ranking”.

Saranno cento gli atleti che venerdì 14 settembre gareggeranno alla Gara Regionale Sprint nel centro abitato della città ladina, mentre saranno oltre cinquecento gli orientisti che parteciperanno alla Staffetta del "Trofeo delle Regioni" a due frazionisti che si terrà sabato 15 settembre tra Corvara e Colfosco, mentre sono previsti oltre seicento orientisti alla gara individuale Long, sempre del "Trofeo delle Regioni", domenica 16 settembre valevole per il “World Event Ranking”, che si sposterà sull’altopiano di Piz Sorega.

L’evento è a carattere internazionale e saranno presenti altre cinque Nazioni oltre all’Italia, come la Repubblica Ceca, la Svizzera, l’Austria, la Svezia e la Slovacchia. Dieci le Regioni rappresentate in questa gara. Tra i partecipanti a sfidarsi in questa entusiasmante competizione lasceranno con il fiato sospeso il neocampione italiano Long, Michele Caraglio, Mikhail Mamleev, che ottenne il terzo posto ai Campionati Mondiali del 2009 in Ungheria e, inoltre, gli azzurri Marco Seppi e Manuel Negrello.

Nel parterre femminile sarà presente il gotha dell'Orientamento italiano, con Christine Kirchlechner che ha conseguito il titolo di campionessa italiana nella Long sole due settimane fa a Foresta Umbra, e poi l’orientista Maria Novella Sbaraglia, che si è classificata seconda dopo la Kirchlechner, Johanna Murer, terza, al top in Alta Badia un anno fa, oltre a Michela Guizzardi e Nicole Scalet, atlete della squadra Nazionale.

Massimo Bianchi, il Direttore di Gara, tecnico e istruttore FISO Federazione Italiana Sport e Orientamento, ha sottolineato che in Alta Badia i percorsi sono stati tracciati a una altitudine variabile tra i 1.300 e i 2.000 metri, in un continuum che varia dal paesaggio prettamente urbano a quello montano e boschivo che offre scorci indimenticabili e richiederà grande concentrazione e molta competitività ai fenomeni presenti.

“Domenica 16 settembre per la gara di Orienteering nel bosco saranno presumibilmente utilizzate circa 70 lanterne - ha precisato Bianchi - punti di controllo 'fissi' realizzati con paletti di legno alla cui sommità vi sono due fasce colorate (bianco-arancio) ed il relativo codice di identificazione. Gli orientisti saranno dotati di una mappa - prosegue il responsabile tecnico dello "AltabadiaOrienteering", per il quale è stato creato anche un test di preparazione mentale e un challenge su endomondo.com – sulla cui parte retrostante saranno riportate le principali caratteristiche dello 'sport dei boschi', incluse le istruzioni di 'gara' e la sequenza di varie tipologie di percorsi classificati in ordine crescente, dal più facile al più difficile, con la segnalazione di eventuali varianti a carattere culturale ambientale, come, ad esempio, la descrizione delle piante collocate in prossimità dei punti di controllo, eccetera. Ci sarà sicuramente da divertirsi”, conclude Bianchi.

E allora in attesa degli ultimissimi arrivi a poche ore dallo start, tutto è pronto per accogliere gli orientisti trepidanti per sfidarsi in questa grande prova di Orientamento e di concentrazione, nello spettacolare paesaggio dell’Alta Badia.

Maria Cristina Caccia
Ufficio Stampa
www.mentalitasportiva.it
mariacristina.caccia@mentalitasportiva.it
tel. + 39 338 7721546
tel. 045 830 11 62


Fonte:
www.mentalitasportiva.it/altabadiaorienteering

Alta Badia Orienteering un cammino naturalistico e scenografico mozzafiato

diario 1/9/2012

L’esperienza dell’Orienteering si apre a principianti e famiglie. Una modalità alternativa e originale per conoscere e apprezzare il territorio altoatesino dell’Alta Badia, attraverso un percorso turistico tracciato dalle lanterne contrassegnate e disseminate tra Corvara e Colfosco, in un cammino naturalistico e scenografico mozzafiato, in attesa del “Trofeo delle Regioni”.

L’Alta Badia Events in collaborazione con il Consorzio Turistico Alta Badia a partire da oggi fino alla manifestazione del “Trofeo delle Regioni” in programma dal 14 al 16 settembre 2012 ha attivato due Percorsi fissi di Orienteering nell’abitato di Corvara e in quella di Colfosco per offrire la possibilità a tutti i turisti presenti in valle di apprezzare la bellezza dell’Alta Badia esplorandola con 2 mappe appositamente create per questo scopo. L’esperienza di orientamento si svilupperà tra l’abitato di Corvara e Colfosco, attraverso i punti di controllo contrassegnati da paletti di legno colorati e numerati.

Per l’occasione sono state posizionate due bacheche con una breve ma efficace spiegazione di cosa sia l’Orienteering e delle mappe con i punti di controllo da trovare. I percorsi sono divertenti e lunghi al massimo 1.5 km, adatti a principianti e famiglie. Le mappe con tutti i punti di controllo sono disponibili nelle aziende di Promozione Turistica di tutta l’Alta Badia: Colfosco (BZ), La Villa, San Cassiano, Badia e La Valle (BZ). La montagna a settembre è tutta da scoprire. I colori dei prati falciati e dei boschi cambiano, acquistando i colori vivi dell’autunno. Le Dolomiti alla sera si tingono di rosso: è chiamato Enrosadira il fenomeno naturale, che tinge le montagne più belle al mondo - come sono state proclamate da Le Corbusier - di colore rosso fuoco al calare del sole.

L’Alta Badia, oltre ad attendere i previsti 800 partecipanti al “Trofeo Delle Regioni” si prepara ad ospitare i turisti che vogliono passare una settimana all’insegna di sport, relax e della buona cucina. Fino al 23 settembre, è possibile, grazie al Mountain Pass Alta Badia, usufruire di tutti gli impianti di risalita, aperti durante i mesi estivi, per raggiungere comodamente i 2.000 metri di altitudine, l’importante è avere una buona mentalità sportiva.

Oltre all’E-Bike Sharing, l’altipiano offre quattro zone Movimënt, dedicate alle più svariate attività fisiche, quali lo Speedhiking, la corsa in montagna o la Slackline, il Fun climbing, una parete di arrampicata, il Trickski, gli attrezzi fitness con vista sulle Dolomiti, oppure ancora, i percorsi Kneipp. Per gli amanti dell’adrenalina, invece, sussiste la possibilità di prenotare un volo in tandem, che può essere riservato presso il Centro Volo Alta Badia (http://www.cvl-altabadia.com) oppure, in alternativa al parapendio si può sperimentare il Freeride Bike al Gardenaccia, due tracciati per il downhill in mountain bike. Anche a settembre la scuola di bici Dolomite Biking (http://www.dolomitebiking.com) propone numerose gite guidate su alcuni dei sentieri più affascinanti dell’Alta Badia. Aperto fino a fine ottobre anche il Golf Club Alta Badia, mentre il 15 settembre da Colfosco partirà anche la seconda edizione del “Sellaronda Trail Running”, la gara di corsa in montagna inserita nel Salomon Trail Tour Italia 2012.

Sport, natura e sostenibilità i tre protagonisti del fine settimana “Eco-Dolomites” dal 21 al 23 settembre 2012 che mira alla presentazione di motori elettrici e ibridi, per valutare il loro comportamento sulle strade di montagna. La giornata di sabato 22 settembre è dedicata esclusivamente ai veicoli a motore, tra i quali il curioso personal transporter Segway, le moto e le macchine elettriche, senza dimenticare gli autobus e i veicoli da lavoro, anch’essi completamente elettrici. Quest’importante iniziativa ecosostenibile ha come obiettivo la salvaguardia dei territori di forte attrazione turistica e dei parchi naturali altoatesini, in particolare quello del Fanes-Sennes-Braies e quello del Puez-Odle, entrambi conosciuti a livello mondiale poiché Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. Il focus della giornata di domenica 23 settembre sarà invece il mondo della bici in occasione del Sellaronda Bike Day. Durante questa giornata, i passi verranno chiusi e tutti potranno sbizzarrirsi pedalando intorno ai quattro passi dolomitici senza incontrare alcun tipo di veicolo a motore. Quest’importante iniziativa ecosostenibile ha come obiettivo la salvaguardia dei territori di forte attrazione turistica e dei parchi naturali altoatesini, in particolare quello del Fanes-Sennes-Braies e quello del Puez-Odle, entrambi conosciuti a livello mondiale poiché Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO.

La gara di Orienteering è uno dei più importanti appuntamenti sportivi da non perdere per gli appassionati di corsa, orientamento, esplorazione, scoperta e per tutti coloro che amano questa vallata e scelgono di viverla in modo indimenticabile, tra sport, passioneentusiasmo e divertimento e buona cucina. L’appuntamento è dunque per il “Trofeo dello Regioni”, dal 14 al 16 settembre, accompagnato da eventi e intrattenimenti per tutti, ospiti, famiglie e orientisti.

www.altabadiaorienteering.com
www.altabadia.org
info@altabadia.org
tel. 0471 836176-847037

Maria Cristina Caccia
Addetta Stampa
mariacristina.caccia@mentalitasportiva.it
mobile +39 338 7721546


Fonte:
 www.mentalitasportiva.it/altabadiaorienteering